Organizzazione

Il Consiglio federale ha approvato la fase pilota nel maggio del 2017 e l’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) coordina lo studio. In questa ottica, l’UFSP collabora con Swiss Biobanking Platform (SBP), la piattaforma di coordinamento delle biobanche, Unisanté a Losanna e altri centri di ricerca a Berna.

Team del progetto

Il comitato di direzione dello studio pilota comprende 3 membri di istituzioni direttamente coinvolti, ossia la Dott. Martine Bourqui-Pittet dell’UFSP, la Dott. Christine Currat della SBP e la Prof. Murielle Bochud di Unisanté.
L’attività a livello operativo è svolta dai team dell’UFSP e di Unisanté con il sostegno della SBP e diverse collaborazioni, tra cui la Facoltà di scienze sociali e politiche di Losanna (UNIL).

Partner

L’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP) sostiene la fase pilota per lo Studio svizzero sulla salute. Per realizzare lo studio, l’UFSP collabora con Swiss Biobanking Platform (SBP), la piattaforma di coordinamento delle biobanche, e diversi centri di ricerca: a Losanna con il Centre universitaire de médecine générale et santé publique (Unisanté) e il Centro ospedaliero universitario del Vaud (CHUV), a Berna con l’Istituto di medicina sociale e preventiva e il Clinical Trials Unit (CTU) dell’Università di Berna et dell’Inselspital.

Inoltre, la gestione dei dati è affidata al team informatico di Unisanté di Losanna. La biobanca dell’Inselspital di Berna assicura la conservazione centralizzata dei campioni. Alcune analisi sono già sostenute da uffici partner, tra cui l’Ufficio federale della sicurezza alimentare e di veterinaria (USAV) e l’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM). La comunicazione è realizzata in collaborazione con la società wapico.

Finanziamento

Lo studio è finanziato dall’Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP), dai centri studi e dalla SBP. Alcune analisi sono finanziate dall’Ufficio federale della sicurezza alimentare e veterinaria (USAV) e dall’Ufficio federale dell’ambiente (UFAM).